Sorteggio, Marietti 1820, Genova-Milano, 2012.


C'Ŕ un'aria tesa, di rischio. La poesia qui non Ŕ dopo, non Ŕ al riparo. ╚ nel vivo della questione. ╚ nell'oscuritÓ chiara del vivente e del senso che non si spiega ma si presenta. Ci sono poeti che puoi sforzarti di seguire, e altri che devi seguire quasi come un cieco. Accettando la cecitÓ che dapprima ti impongono. Chiuchi¨ Ŕ di questa seconda razza. Il suo nome stesso Ŕ un misterioso richiamo, come Pascoli volle fermare in suoi versi. Un visionario come lui sospeso tra il sempre morire e il lampo della veritÓ. Questo libro non Ŕ addomesticabile. Non finirete dicendo: “interessante”. PerchÚ prende alla gola, e avvicina una fiaccola alle pupille. E vede se siete ancora vivi.

Davide Rondoni


recensioni

La poesia e lo spirito, 20 giugno 2012
Lankelot, 27 luglio 2012
Farapoesia, 2 agosto 2012
La voce di Romagna, 3 settembre 2012

Fuori/Asse, n. 4, novembre 2012
Pulp n. 100, novembre 2012
Il Tempo, 9 dicembre 2012

La Voce di Pistoia, 24 marzo 2013
La Nazione, 8 aprile 2013
Poesia, 284, lugilo-agosto 2013
Semicerchio, XLVIII-XLIX (2013/1-2)

Critica letteraria, 21 febbraio 2014

nuovi testi/interviste

 Poesia dicembre 2014,  n. 299
Martina Pazzi, umbria poesia, dicembre 2016